Tai Chi Chuan

Indietro
Karate-Do
Judo
Aikido
Ju Jitsu
Tai Chi Chuan

Il Tai Chi Chuan "Scuola Yang"

Il corpo fisico vive in un Universo fisico ed è soggetto alle leggi di questo Universo quali la forza di gravità e i principi della biomeccanica. Il lavoro di base di una scuola di Tai Chi Chuan non consiste nell’insegnare subito una forma, ma nell’insegnare la corretta postura: prima da fermo, poi in movimento, il praticante impara a muovere il proprio corpo grazie alla libera rotazione delle anche-bacino e ad usare la forza di gravità a proprio vantaggio (radicamento).

Molte persone praticano il Tai Chi Chuan solamente per ottenere un benessere psicofisico, altri invece ricercano solo l’aspetto Marziale dell’Arte. Questi due punti di vista sono parziali, in quanto l’arte del Tai Chi Chuan il suo interesse principale è nella coltivazione dell’Energia, che serve sia per vivere che per difendersi. Il praticante di Tai Chi Chuan anziché deflettere , parare, resistere alla forza dell’avversario, l’assorbe, fondendosi con essa per indirizzarla nuovamente verso il “luogo di origine” , questo è uno dei tanti Chin esistenti nelle scuole di Tai Chi Chuan pure ed è chiamato Jie Chin (assorbire la forza). Lo scopo del Tai Chi Chuan come Arte Marziale è quello di fermare la violenza senza ricorso a una maggiore violenza, dirigendola nuovamente contro se stessa e rendendola così inefficiente.

Altre letture

 

Home | Karate-do | Judo | Aikido | Ju Jitsu | Tai Chi Chuan

Ultimo aggiornamento: