La pratica del Tai Chi Chuan

TaI Chi

 

SALUTE

Con la pratica del Tai Chi si rafforza l’energia di base del corpo. La salute si rapporta soprattutto con la condizione dell’energia che fluisce nel nostro corpo, ma comprende anche la condizione di tutti i nostri organi interni. Il Tai Chi fortifica questi organi migliorando la circolazione sanguigna e degli altri fluidicorporei.

La pratica del Tai Chi inoltre rafforza i muscoli e le ossa proteggendo in questo modo dalle ingiurie esterne e permette una vita migliore.

Vi è un’errata credenza per cui si confonde e si associa il debole con il soffice, quindi buono, e il forte con il duro, quindi male: i buoni sono deboli ed i cattivi sono forti, purtroppo questo è un fatto della vita.

L’idea del Tai Chi comprende ambedue i concetti soffice e forte.

Qualche piccolo problema può sorgere nel corso dell’allenamento: gambe che tremano, muscoli doloranti, qualche dolore anche nelle caviglie ed i piedi. Questo accade quando il corpo si deve adattare a nuovi movimenti ed esercizi. Il dolore alle ginocchia è abbastanza frequente, l’importante è che si curi l’allineamento delle ginocchia stesse, cui si può aggiungere un po’ di massaggio prima e dopo l’allenamento per alleviare il dolore.

I dolori al corpo sono solo un tipo di resistenza quando cerchiamo di muoverci in un modo diverso. Ogni persona dovrebbe decidere da sola a quale intensità può lavorare senza danneggiare il proprio corpo. La salute del corpo è importante nel Tai Chi tanto quanto la salute del cervello è per lo sviluppo dell’intelletto.

Cambiamenti profondi

Durante la pratica si possono sperimentare buoni effetti per quanto riguarda lo scioglimento del corpo, rafforzamento della consapevolezza, maggior flusso energetico, e pace nella mente. Questi risultati a breve termine arrivano con facilità quando pratichiamo e spariscono altrettanto facilmente quando non pratichiamo: curano l’infermo ed equilibrano l’instabile.

I cambiamenti profondi hanno bisogno di tempo per maturare, richiedono sforzi costanti per un lungo periodo ed hanno effetti sulla nostra essenza alterando quello che siamo. In genere le persone lavorano intensamente per un certo periodo e poi, siccome i risultati non sono immediati, si fermano . I progressi interiori sono già avvenuti ma non sono ancora affiorati alla superfice. I cambiamenti profondi non si perdono facilmente, e se sono sufficientemente intensi, si cristallizzano e diventano permanenti.

 

Il Tai Chi Chuan come Arte Marziale

 

Molte persone praticano il Tai Chi Chuan solamente per ottenere un benessere Psico-Fisico, altri invece ricercano solo l'aspetto Marziale dell'Arte. Questi due punti di vista sono parziali, in quanto per l'Arte Tai Chi Chuan il suo interesse principale, consiste nella coltivazione dell'energia, che serve sia per vivere che per difendersi. Non ho mai visto un guerriero debilitato fisicamente, o un uomo sano fisicamente debole! Solo che non è padrone dell'Arte accentua uno di questi due aspetti. Ma vediamo cosa ha da dire il M° Yang Chen Fu (1883-1936) in proposito: nel Tai Chi Chuan l'abilità di coltivare sé stessi dal punto di vista Fisico e Spirituale, ma non da quello della difesa personale, è un ottenimento civile. L'abilità di difendersi, ma non di coltivare sé stessi è un ottenimento marziale. L'abilità di insegnare l'Arte dell'auto coltivazione e dell'auto difesa, cioè la cultura, con la sostanza e la sua applicazione è il Tai Chi Chuan completo.

E' una nozione priva di fondamento dire che il Tai Chi Chuan della scuola Yang sia esclusivamente orientato verso la salute. Il problema è che la maggior parte di quelle persone che sostengono questa opinione, lo fanno usando dei parametri marziali non applicabili ad uno “stile interno”, oltre ovviamente ad una parziale e limitata conoscenza di quest'Arte da parte di chi lo insegna! A partire da Yang Chen Fu sino ad oggi, si è avuto un incremento delle armi di distruzione sia individuale che di massa e ciò ha contribuito a far “cadere nel dimenticatoio” l'aspetto Marziale del Tai Chi Chuan


Nota:

TAI CHI CHUAN


Pratica millenaria cinese che, attraverso esercizi fluidi e lenti, dà la possibilità al nostro corpo di riacquistare Armonia nei movimenti.

DISCIPLINA INTERIORE

La pratica del Tai Chi Chuan rinforza e sviluppa la mente, aiutandola nella sua Evoluzione, passando dalla Mente Superficiale alla Mente Profonda.
L'Armonia, la Flessibilità e il senso di Pace entrano nel nostro Essere, ognuno con il proprio Tempo, come l'Acqua entra nella Terra.

BASE DI TUTTE LE ARTI MARZIALI

Il Tai Chi Chuan svolge inizialmente un lavoro profondo a livello Strutturale, dando al praticante la possibilità di migliorare la propria struttura, portando così il corpo ad una maggiore efficienza generale e ad utilizzare la forza muscolare con il minimo sforzo. 
Vi sono altri principi che si scoprono solo attraverso il tempo e la pratica.

 

 

 

Tai Chi Chuan "scuola Yang"

Programma di Allenamento e Studio:

 

  1)  Esercizi preparatori.

 2)  I 5 Esercizi.

  3)  Esercizi preparatori alla Forma 37.

  4)  Forma 37.

  5)  Forma Se Tong.

  6)  Esercizi preparatori al Tuei Sho.

  7)  Tuei Sho

  8)  Mani Primarie e Mani Secondarie.

  9)  Pugno Veloce (almeno dal Secondo anno)

10)  Bastone da passeggio (almeno dal Secondo anno)

11)  Spada

12)  Hin Chi Fa (Meditazione)

13)  Up Down (Meditazione individuale e a coppie)

 

 

Cenni sul Tai Chi Chuan

IL CORPO

Allenare il corpo a restare morbidamente allineato e verticalmente stabile, con muscoli, tendini e legamenti liberi di allungarsi mentre le ossa ed i tessuti si comprimono, accrescere l’abilità di trasmettere le forze dei fluidi generati.

La colonna è al massimo della sua potenza quando è dritta. Le curve morbide e regolari lungo tutta la colonna fanno in modo che ogni singolo disco non si indebolisca. Le persone spesso danneggiano la propria colonna con piegamenti improvvisi e torsioni secche e con subitaneo uso della forza. Nessuno mai si fa del male con movimenti dolci per allungare o curvare la colonna. Con l’andare degli anni, riallineare ripetutamente la colonna (come viene fatto nella forma Tai Chi) fa in modo che essa riacquisti la sua naturale flessibilità, ottenendo uno stato di riposo verticale e allungato, con la libertà di assumere onde di curve leggere sotto pressione.

Punti importanti:

Precisione nel posizionare il corpo

Allena la coordinazione e la connessione

Piega le ginocchia e allunga

Apri la parte lombare della schiena e fai scendere il sacro

Equilibra la testa come se fosse sospesa dall’alto

Fermi i piedi rilassa e premi sulla terra

Svuotare la mente che scende in profondità

 

MOVIMENTO

La natura del movimento nel Tai Chi si condensa in una parola: Cambiamento.

Ogni parte del corpo cambia in continuazione, come l’oceano. Prima di tutto i movimenti esterni devono essere morbidi, continui e coordinati, ma questo è solo l’inizio.

Con un insegnamento corretto ed una continua e lunga pratica i cambiamenti della muscolatura piccola vengono addestrati a generare onde di forza elastica interna che attraversa il corpo con spirali dando un irresistibile potere ai movimenti esterni.

 

CONSAPEVOLEZZA

La consapevolezza inizia con le sensazioni corporee, si muove per aggiungere sensazioni più profonde e motivazioni, poi si espande per aggiungere pensieri e per accompagnare stati mentali: dietro a ciò giace la Mente Profonda, fonte della vera auto coscienza.

La consapevolezza delle sottili sensazioni corporee è il terreno della metodologia. A meno che essa non sia ben costituita negli anni precedenti, il resto si baserà sulla mera illusioni ed immaginazione.

La consapevolezza delle sensazioni si afferma abbastanza quando una coscienza chiara, accompagnata da calore e da una sensazione di energia vitale, sorge in ogni singolo punto del corpo.

Come allenare la Consapevolezza:

Inizia chiudendo la parte superficiale della Mente, poi concentrati sulle sensazioni prodotte dal movimento corporeo.

Vai un po’ più all’interno per trovare le sensazioni di tutto il corpo, come un organismo che vive indipendentemente.

Ascolta la sensazione delle forze interiori mentre cominciano a fluire attraverso il corpo durante la pratica.

Espandi la tua consapevolezza attraverso ed intorno al corpo, sintonizzando ed intensificando il tuo personale campo energetico.

 

RESPIRO

Prima impara la sequenza della forma del Tai Chi, poi aggiungi il respiro. Inspira profondamente con intenzione, e rilascia per Espirare.

Armonizza il ritmo del respiro con il ritmo naturale delle onde continue del movimento. Sii consapevole dello spazio tra la fine di un respiro e l’inizio del successivo.

Momenti della respirazione:

 

Inspirazione

Quando la mente si concentra

Quando l’energia si raccoglie

Quando il corpo si solleva

Quando le braccia si aprono verso l’esterno partendo dal centro

 

Espirazione

Lascia che il l’addome si espanda leggermente e rilascia il petto

Quando la mente si svuota

Quando l’energia si espande

Quando il corpo affonda

Quando il corpo avanza

Quando le braccia si chiudono verso il centro

 

QUALE INSEGNANTE?

L’insegnante non è altro che un allievo ad uno stadio superiore di sviluppo. Gli insegnanti esprimono la propria interpretazione e comprensione dei principi del Tai Chi, variando i loro insegnamenti con il tempo per adeguarsi alle circostanze e alle persone coinvolte. Ogni studente capisce quello che gli viene insegnato nel suo modo particolare e personale.

Quando gli allievi hanno studiato per 10 anni con un buon maestro capiranno quello che il loro insegnante sta cercando di esprimere, anche se occorrerà altrettanto tempo a loro di fare proprio il suo insegnamento. Cerca di trovare un insegnante che abbia praticato almeno questo lasso di tempo. In seguito considera la qualità del Tai Chi che egli insegna e l’abilità che ha di esprimere accuratamente i suoi principi. In seguito considera quanto apertamente l’insegnante offre la sua conoscenza.

Esiste una naturale intelligenza che sostiene l’apprendimento del Tai Chi e questo è più importante di ogni insegnante. Cosi come il tuo apprendimento cresce, pratica quello che trovi sia giusto e sarai leale con il Tai Chi:in questo modo sarai leale verso qualsiasi insegnante che sia in armonia con questa Naturale Intelligenza.

Pushing Hands ( Spinta con le mani)

Gli esercizi di Tai Chi con un partner vengono chiamati Pushing Hands. Esistono alcuni  modelli  con posizioni a piedi fissi. Altri con passi in movimento. Allenarsi con la Forma produce la forza interna, mentre la combinazione con i movimenti ed i cambiamenti del partner, nel Pushing Hands affina la sensibilità che serve per applicare la forza interna

La sensibilità e la forza interna sono lo Yin e lo Yang del Pushing Hands. Essi si combinano in cicli per produrre la flessibilità, la neutralizzazione e l’espressione. Quando predomina la sensibilità vi è ricezione. Quando la sensibilità e la forza interna sono in equilibrio, si crea la neutralizzazione. Quando la forza interna domina, allora vi è l’espressione.

I modelli fissi allenano la capacità di ricezione e di neutralizzazione. Sebbene l’espressione può essere raggiunta ad un livello successivo, è meglio aspettare fino a che l’abilità di neutralizzare sia ad un livello superiore. Nel ricevere e neutralizzare si seguono i principi della forma del Tai Chi. Nel contatto il partner porta la tua consapevolezza nel suo centro per poi espanderla e circondare ogni parte del suo corpo. Quando lui avanza, rilascia e disconnetti internamente per aprire uno spazio, e poi trascin

 

I 14 punti importanti del Maestro Huang

Di equilibrare l ‘energia.

Sospendi la testa: Svuota il collo, manda l’intenzione alla sommità del capo.Calma : usa la mente profonda per calmare e

Lo sguardo è il livello: Usa la visione periferica per essere attento alla sinistra ed alla destra.

Rilascia e apri il petto: Assicurati che lo sterno e la parte della colonna siano verticali, sostenendo lo spazio vuoto tra di loro.

Affonda le spalle, lascia cadere i gomiti: Le scapole scivolano giù dalla schiena per affondare le spalle, i muscoli delle spalle si rilasciano per far cadere i gomiti.

Il sacro centrale e verticale: Solleva leggermente il perineo, allunga il coccige verso terra ed in avanti e rilascia il fondo schiena.

Rilascia i fianchi e la regione inguinale: I fianchi controllano la parte alta del corpo, la regione inguinale è la base dei fianchi.

Respira profondamente: Inspira – le costole si espandono, il diaframma scende, l’addome rientra. Espira –le costole si rilassano, il diaframma sale, l’addome esce.

Le tre armonie interne e esterne:Interna –lo spirito ( Shen) con l’intenzione(Yi ), l’intenzione con l’energia sottile ( Qi), l’energia sottile con l’energia del corpo ( Jing).

Le mani seguono il corpo: Usa il tronco per cedere e neutralizzare, le mani seguono per proteggere il tronco e preparare l’attacco.

I passi rispondono al movimento del corpo: Cambia passo per seguire i movimenti del corpo. Le mani sono come porte scorrevoli: La vincita o la perdita dipendono dai tuoi passi.

Differenza il vuoto(Yin) ed il pieno (Yang):Incontra il pieno con il vuoto ed il vuoto con il pieno.

Morbidezza e continuità: Una cosa si muove, tutto si muove. Coordina la parte alta del corpo con la bassa. La mente profonda e l’intenzione determinano la velocità del movimento. Usa l’intenzione per armonizzare naturalmente il respiro con i movimenti.

Usa l’intenzione della mente profonda, non la forza intensiva: Rilascia il corpo, usa l’intenzione della Mente Profonda, così i sensi e le sensazioni saranno molto rispondenti.

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
©PALESTRA BUDOKWAJ VIA ZERBINI 10A 43125 PARMA TEL 0521 984333